OK

Riforma strutturale della LPP

Dal 1. gennaio 2014 si applicano ai gestori patrimoniali indipendenti le nuove esigenze dell’articolo 48f OPP 2. Questa disposizione esige che i gestori patrimoniali indipendenti che gestiscono degli averi di previdenza professionale dispongano di un’abilitazione della Commissione di alta vigilanza (CAV PP). Per motivi amministrativi, le condizioni e la procedura di abilitazione definitive non erano potute essere determinate prima dell’entrata in vigore delle nuove esigenze e la CAV PP aveva pertanto rilasciato, su richiesta, delle abilitazioni provvisorie valide sino ad una decisione finale.


La CAV PP ha ora concretizzato, nelle direttive valide dal febbraio 2014, i criteri applicabili ad una abilitazione a titolo definitivo per i gestori patrimoniali indipendenti. L’accento viene messo sulla garanzia del rispetto delle condizioni personali, professionali e dell’organizzazione interna. L’abilitazione della CAV PP è valida per 3 anni e dev’essere rinnovata alla scadenza. 


I titolari di un’abilitazione provvisoria dovevano depositare una richiesta ufficiale alla CAV PP entro il 31 luglio 2014.