OK

Riciclaggio di denaro - attuazione delle Raccomandazioni del GAFI

Il Gruppo d’azione finanziaria (GAFI), con la rielaborazione delle 40+9 raccomandazioni, ha imposto l’approccio basato sul rischio, che inasprisce drasticamente i requisiti di trasparenza per le persone giuridiche e di struttura per le transazioni, estendendoli ai corporate vehicle. Si richiede maggiore trasparenza circa l’avente economicamente diritto.  Ne consegue che l'identificazione dell’avente economicamente diritto  sarà, in futuro, più complessa. I requisiti relativi alle "persone esposte politicamente (PEPs)” saranno estesi e utilizzati anche per PEPs nazionaliInoltre, i reati fiscali sono ora registrati come atti preparatori al riciclaggio di denaro.

 

Nel dicembre 2013, il Consiglio federale ha adottato e trasmesso al Parlamento il messaggio sulla nuova Legge federale concernente l’attuazione delle Raccomandazioni GAFI rivedute nel 2012. Una revisione parziale della Legge sul riciclaggio di denaro riguardante l’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) è entrata in vigore il 1. novembre 2013, la quale ha permesso di migliorare lo scambio di informazioni ed estendere i poteri dell’MROS nell’ottenimento d’informazioni dagli intermediari finanziari. La legge riveduta è stata adottata con la votazione finale del 12 dicembre 2014, a seguito di lunghe discussioni da parte delle due camere del Parlamento. Il 2 aprile 2015 è scaduto il termine per il referendum.

 

La nuova legge apporterà essenzialmente le seguenti modifiche: 

 

Alternativa al divieto del pagamento in contanti

 | In futuro, i commercianti che riceveranno più di 100'000 franchi in contanti dovranno sottostare agli obblighi di diligenza della LRD (in caso contrario, l’operazione dovrà essere effettuata presso gli intermediari finanziari). Per le vendite all’asta nel quadro di un procedimento di esecuzione e fallimento è stato altresì introdotto un limite di pagamento in contanti fissato a 100'000 franchi. 

 

Reato fiscale grave come reato preliminare al riciclaggio di denaro

 | Una modifica importante prevede l’introduzione di un reato fiscale qualificato come reato preliminare al riciclaggio di denaro.

 

 

Trasparenza delle azioni al portatore

 | In futuro, chi acquisterà delle azioni al portatore di una società non quotata in borsa dovrà annunciare questa acquisizione alla società e identificarsi. La società dovrà inoltre tenere un registro degli azionisti.

 

ADE

 | D’ora in avanti, le persone giuridiche che esercitano un’attività operativa saranno tenute ad identificare i loro aventi diritto economico (in caso di partecipazioni di almeno il 25%).

 

PEP nazionali

 | La definizione di PEP non sarà più limitata ai dirigenti all’estero, ma si estenderà alle persone in Svizzera e di organizzazioni intergovernative politicamente esposte. 

 

Abolizione del blocco automatico di patrimoni

 | Il blocco dei valori patrimoniali non avverrà più al momento della comunicazione all’MROS da parte dell’intermediario finanziario, bensì allorquando l’MROS avrà informato l’intermediario finanziario della trasmissione della comunicazione alle autorità penali. In caso di sospetto di terrorismo, il blocco degli averi sarà tuttavia immediato.

 

Fondazioni ecclesiastiche

 | Con la revisione, le fondazioni ecclesiastiche dovranno essere iscritte nel Registro di Commercio. 

 

 

Gli adeguamenti entreranno in vigore in due fasi

 Dal 1. luglio 2015:

  • Codice delle obbligazioni
  • Legge sugli investimenti collettivi
  • Legge federale sui titoli contabili

 

Dal 1. gennaio 2016:

  • Modifiche del Codice civile concernenti le fondazioni ecclesiastiche e di famiglia
  • Codice penale e legge federale sul diritto penale amministrativo sul reato preliminare in materia fiscale
  • Legge federale sull’esecuzione e sul fallimento riguardanti il modo di pagamento
  • Legge sul riciclaggio di denaro e regolamento LRD di ASG