OK

06.07.2016 | SECO

Provvedimenti nei confronti delle persone e delle organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo «Al-Qaïda» o ai Taliban

L'0rdinanza del 2 ottobre 2000 che istituisce misure nei confronti delle persone e delle organizzazioni legate ad Osama bin Laden, al gruppo "Al-Qaida" o ai Taliban, traspone le sanzioni decise dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (ONU) tramite l'emanazione delle risoluzioni 1267 (1999), 1333 (2000), 1390 (2002), 1455 (2003), 1526 (2004), 1617 (2005) e 1735 (2006):

 

  • Embargo sul materiale bellico
  • Divieto di entrata in Svizzera e di transito attraverso la Svizzera
  • Sanzioni finanziarie: blocco degli averi e delle risorse economiche. Fatta eccezione degli averi, sono considerati risorse economiche i valori patrimoniali di ogni genere, indipendentemente dal fatto che siano materiali o immateriali, mobili o immobili, in particolare gli immobili e i beni di lusso.

Sono toccate dalle misure le persone e le organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo "Al-Qaida" o ai Taliban, menzionate nell'allegato 2 dell'ordinanza. La lista nominativa di cui all'allegato 2 si basa sulle decisioni del Comitato delle sanzioni 1267 concernente Al-Qaida/Taliban. Essa è costantemente aggiornata e direttamente disponibile cliccando sul documento sottostante.Le persone e le istituzioni che detengono o amministrano beni, oppure sono a conoscenza di risorse economiche, presumibilmente rientranti nell'ambito d'applicazione delle restrizioni finanziarie, devono dichiararlo senza indugio alla Segreteria di Stato dell'economia SECO.


Ordinanza

 

< ritorno al sommario